10 mar 2013

Le parole sono importanti

Un refrain su su cui ho sempre concordato con Beppe Grillo è "Le parole sono importanti".

Alleanza

Si tratta di un'unione di intenti e pensieri che può intercorrere tra forze politiche che vogliono grosso modo le stesse cose da differiscono in piccolezze.

Accordo

Si tratta di un contratto tra forze politiche diverse per ottenere ognuno qualcosa dall'altro in cambio di qualcos'altro.

Inciucio

Neologismo che indica una forma degenerata di accordo in cui l'obbiettivo è il mantenimento reciproco e non il bene comune.



Quella tra PD, SEL e CD è un'alleanza. Si sono messi a tavolino prima delle primarie, hanno deciso cosa volevano fare e come farlo, e poi ognuno ha firmato un patto in cui chiarivano davanti ai tesserati e poi davanti ai cittadini cosa proponevano per l'Italia. Anche quella tra PdL, Lega, FdI eccetera è un'alleanza; semplicemente vogliono tutto ciò che io aborro ma è un'alleanza.

Quello tra PdL e PD per un governissimo sarebbe un accordo, ma sarebbe anche un inciucio dato che in quest'eventualità penso che solo il mutuo mantenimento ne sarebbe alla base.

Quello tra PD, SEL, CD e M5S - Monti se smette di fare il saputello - potrebbe essere un accordo. In quanto tale potrebbe essere anche un inciucio.
Dunque il problema diventa: come farlo diventare un accordo che punti al bene non dello Stato o del Parlamento, ma proprio del Paese, la Nazione, l'Italia, NOI, i cittadini?

Solo i contenuti possono fare ciò, a priori. A posteriori diventeranno più importanti i fatti.

Per cui per il bene di tutti i cittadini d'Italia, dato che è evidente che ci sono alcune cose che non a caso erano[1] nel programma di PD-SEL-CD e in quello del M5S, i parlamentari di questi due gruppi devono, ognuno sentendo anche la propria base come è naturale in democrazia, parlarsi e fare un accordo per il bene dell'Italia.

Ognuno dei due gruppi parlamentari pesi bene le cose a cui può o non può rinunciare, ciò su cui non si scende a patti, e discuta francamente sul resto.
Ovvero, cortesemente vi paghiamo per quello, fate il bene dell'Italia. Lo stesso discorso per democrazia vale anche per i partiti di CDX - ad esempio FdI potrebbe dimostrare di non essere una costola di Berlusconi occupandosi di ciò mentre il PdL si occupa dei processi di Berlusconi, tanto per cambiare. Ma ci spero poco. 

Per esempio, a mio parere, cose non trattabili sono trovare un modo di ridare fiato alle imprese che aspettano i soldi dalle PA, lo stare in Europa e nell'Euro ma dicendo chiaro e forte agli Ecofin etc. che bisogna spendere o moriremo, un sostegno sociale a chi ha perso il lavoro o comunque lo cerca e non lo trova, una legge per il riconoscimento dei diritti e doveri reciproci dei conviventi senza distinzioni di sorta.

Chi legge si senta libero di dire quali sono le cose su cui non tratterebbe.

[1] Dico erano. Un po' tutti i parlamentari, nostri rappresentanti e secondo il modo di vedere di alcuni, nostri dipendenti pagati da noi per rappresentarci e fare ciò che fa il nostro bene, si ricordino che la campagna elettorale è finita!