24 mar 2016

Sbanca la bufala 6 - Ritorno di fiamma

I meme su Mafia Capitale si sprecano, anche perché il PD Roma ha obiettivamente combinato uno schifo. Del resto è per questo che c'è stato il commissariamento, l'analisi di Barca sullo stato dei circoli e il repulisti. Del resto, è per questo che Morassut, segretario cittadino, ha chiesto scusa ai cittadini a nome del PD.
Sì, il PD Roma ha fatto schifo, ma questo non è un buon motivo per mentire. Ecco il meme di oggi


Tralasciamo il fatto che ovviamente, Orfini ha fatto questa dichiarazione quando non c'era alcun motivo di allarme. Possiamo parlare del fatto che si dovesse stare più attenti, ma questo è un discorso politico, questo post si occupa solo di rettificare le bufale riconducendole a realtà.

Doverosa premessa

  1. Ricordo a tutti di verificare il significato di indagato, archiviato, rinviato a giudizio, imputato etc.
  2. Ricordo sempre che una persona, da articolo 27 della Costituzione, è innocente fino alla sentenza definitiva.
  3. Ricordo che qui nessuno difende i ladri: chi commette reati deve pagare la giusta pena e levarsi dalle palle. Qui si verificano eventuali bufale che girano in rete.
Alcuni nomi sono già noti a questo blog, e rimando ai post relativi per le fonti.

Nel primo episodio sono comparsi (mi occupo solo di quelli segnalati come PD):
Salvatore Buzzi (non del PD) e Luca Odevaine (non del PD, ma ascrivibile alla responsabilità oggettiva di Veltroni), 

Nel terzo episodio sono comparsi:
Stefano Bravo (non del PD), Mirko Coratti (PD), Franco Figurelli (PD), Guido Magrini (circa PD), Michele Nacamulli (PD), Daniele Ozzimo (PD), Brigidina "Dina" Paone (non del PD), Pierpaolo Pedetti (PD), Andrea Tassone (PD).

Passiamo dunque ai nomi nuovi:

Anna Aloisi: non è del PD, ma di NCD (fonte); inoltre i PM la considerano vittima (fonte), qundi FALSO DOPPIO.

Carlo Cotticelli: è del PD; ma non risulta né indagato né coinvolto in altro modo in Mafia Capitale. In quanto tesoriere del PD Roma, avendo riscontrato difficoltà finanziarie del partito che rischiavano di lasciare senza stipendio i dipendenti, ha regolarmente registrato una donazione legale da parte della Coop "29 giugno" di Buzzi, ottenuta quando non c'erano indagini a carico di Buzzi (o non erano pubbliche, almeno). Si noti che altro che coinvolto, aveva lanciato un segnale d'allarme sullo stato del PD romano (fonte). Quindi FALSO.

Eugenio Patané: è del PD, è indagato, si è sospeso dal partito, quindi vero (fonte).

Maurizio Venafro: è del PD, si è dimesso e sospeso dal partito, vero (fonte).

Marco Vincenzi: è del PD, è rinviato a giudizio, quindi vero (fonte).

Sia chiaro che per tutti (eccetto chi ha patteggiato e dunque ammesso la colpa) vale la presunzione d'innocenza. Ma questi post erano per ristabilire la verità, non per convincere che il partito A sia migliore del partito B. Anche perché non è certo dal numero di indagati o arrestati che si misura un partito.