27 apr 2014

Studio dei sondaggi per le elezioni europee, aggiornamento 27 aprile 2014 (-35 gg)

Ricordo a tutti di dare un occhio al vademecum alla lettura di sondaggi.

Sospendo la pubblicazione dello studio sulle politiche, concentrandomi nelle prossime 3 settimane (nelle ultime 2 non ci saranno sondaggi pubblici che potrò sfruttare) solo sulle dichiarazioni di voto alle europee.

Partiti grandi

 

Partiti minori


Per motivi con cui non vi tedierò è cambiata la grafica, non la tecnica.

Commento dell'analista: M5S in ripresa ai danni di Forza Italia, la caciara in Parlamento fa prendere voti, ma il PD non solo tiene ma ha un trend ascendente più ripido.
Forza Italia verso il baratro, NCD e compagni di merengue (sic) stabilizzati.
L'Altra Europa con Tsipras in caduta alla Forza Italia maniera, ma secondo me per motivi diversi: c'erano tante aspettative, finora regolarmente tradite, speriamo passino lo sbarramento (inciso: un Parlamento che non vota una fiducia vera e propria non si capisce perché debba avere uno sbarramento).
Lega fiduciosa di passare lo sbarramento in scioltezza, non così AN-FDI che si è messa pure a imitare l'iniziativa della Lega di sbarcare in Sicilia, solo che stavolta c'erano dei meridionali a bordo e quindi la nave non è affondata. Fatela finita, create un unico partito xenofobo almeno posso mandare un solo vaffanculo senza sprecarne due. Anzi no, continuate, siete divertenti.
ALDE lontana dall'obbiettivo, IdV sotto l'1% nei pochi sondaggi che ne riportano i dati (e ben vi sta cazzo).