10 feb 2014

L'anima in pace

I membri del Governo dalla parte del PD devono mettersi l'anima in pace,  Letta in primis. Allo stato attuale, sono come Monti e chi lo ha sostenuto: sono bruciati.
Noi tutti apprezzeremo la loro capacità e volontà di sacrificio di fronte all'interesse superiore dell'Italia e del partito.
Lo apprezzeremo se smetteranno di tirare dentro la melma il nuovo segretario.
Penso sia arcinoto ai 4 frequentatori di questo blog (ciao mamma!) che non sono mai stato né sono diventato adesso renziano.
Ma giocare al massacro non ha alcun senso. Il fatto che debbano bruciarsi attraverso il governo Letta è lo scotto che i dirigenti pre-congresso pagano e devono pagare per non aver vinto le elezioni.
Vediamo di riporre i lunghi coltelli. Soprattutto quelli che lo hanno già usati contro Bersani.