20 nov 2013

Complimenti

Complimenti a Civati. Ha fatto esattamente quello che aveva annunciato, nessuno lo ha aiutato eccetto 15, è stato alle regole del gruppo. Quando ti prende l'adrenalina del congresso, la voglia di far saltare il banco ti viene. Ma avrebbe buttato via ogni sforzo fatto fin'ora, e poi se diventi il capitano con un ammutinamento appena possibile subirai un altro ammutinamento (come se non fossero bastati i 101 delle larghe intese). Poteva portare due % in più alle primarie, ma lasciava tutto come stava. La via del cambiamento è lunga e tortuosa, ma ormai aperta.
Complimenti ai/lle senatori/rici Casson, Puppato, Lo Giudice, Mineo, Tocci, Ricchiuti, Albano e ai/lle deputati/e Pastorino, Guerini, Gandol, Mattiello, Tentori, Rocchi e Zampa: coerentemente al fatto di sostenere pubblicamente la mozione Civati, firmano con lui il documento.

Complimenti a Cuperlo: ci ha chiarito una volta per tutte la sua idea di partito degli iscritti, come se non fosse bastato D'Alema qualche giorno prima: il militanti smontino gazebo, la testa siamo noi e su hanno deciso così. Praticamente il partito che descrivevo qui nella prima parte. Come se gli iscritti a un partito di oggi non avessero le competenze e intelligenze necessarie a discutere della politica nazionale.

Complimenti a Renzi: è riuscito a intasare spazi mediatici dicendo che Cancellieri si deve dimettere, ma non ha neanche chiesto ai/lle deputate che hanno pubblicamente firmato il sostegno alla sua segreteria di agire in qualche modo. Dare una vittoria a un competitore sarebbe costato le frustate del suo spin doctor. In più oggi si è accorto che per fare il segretario del PD, devi esserci in Parlamento. Altrimenti, come oggi, il segretario lo fa Letta. Se Renzi vuole fare il vice di Letta lo chiarisca. Oppure significa che alla prima prova politica vera la sua leadership naturale si è sciolta davanti ai carismatici (!) Letta ed Epifani.

Complimenti a Epifani. Oggi si è capito perché il posto di vice segretario non è stato assegnato: è un refuso del sito. Epifani è il vice, Letta è il segretario.

E soprattutto complimenti a Cancellieri. La consideravo e comunque mi riesce ancora difficile non considerarla un'eminente servitrice dello Stato. Mesi fa non l'avrei vista male Presidente della Repubblica.
Gli esseri umani sono deboli, capita di sbagliare e mancare a propri doveri. E l'idea di una servitrice dello Stato che ha sbagliato avrei mantenuto di lei, se solo si fosse dimessa.