26 ott 2013

Le mozioni si riassumono, riassumendole: Parte 4 La nuova Europa nel nuovo Mondo

La nuova Europa nel nuovo Mondo

DEMOCRATIZZARE LA GLOBALIZZAZIONE
La globalizzazione non è un'opinione né un fenomeno sporadico. Quello che un partito progressista deve fare è renderla democratica:
  • riformare la Corte Penale Internazionale;
  • riformare la Corte di Giustizia Internazionale;
  • aumentare il potere di controllo del'Assemblea Generale dell'ONU;
  • creare una sorta di Parlamento Mondiale (consultivo) che sia eletto e rappresenti dunque anche le minoranze: basta una risoluzione dell'Assemblea ONU per farlo.


I PROGRESSISTI EUROPEI
Occorre rafforzare il PSE, in cui il Partito Democratico deve entrare senza alcun dubbio di sorta, e rafforzare i partiti europei in generale In Europa la sinistra ha tre diverse espressioni: PSE, Verdi, Sinistra europea: si vada tutti uniti alle elezioni 2014 proponendo un unico nome come Presidente della Commissione Europea!

L'EUROPA INCOMPIUTA
Gli Stati Nazionali novecenteschi in cui viviamo non possono reggere il confronto con "bestioni" grandi come continenti quali Cina, India, Brasile etc. L'Europa, una Federazione d'Europa può farlo e farsi sentire! Portiamo a termine l'integrazione con un vero Governo Europeo che prenda la fiducia dal Parlamento (e si finanzi con EuroBond e ProjectBond) e vediamo di eleggere l'Assemblea Costituente della Federazione d'Europa.
Il Partito Democratico, dal canto suo, organizzi e supporti campagne sovranazionali di cittadini!

PACIFISTI REALISTI
La Siria dimostra che la separazione netta pacifisti vs interventisti in realtà non esiste. Si può essere allo stesso tempo realisti e pacifisti: per farlo però capita di sedersi al tavolo delle trattative con gente sgradita. Per avere una politica estera forte che punti alla pace e ai diritti umani serve una coerente strategia diplomatica, non sterili dimostrazioni muscolari.
E potremmo ottenere veramente tanto con politica estera, diplomazia e dunque difesa europea. Ma se l'Europa, come fatto finora, non lo fa noi dobbiamo sfruttare la nostra posizionje per renderci interlocutori privilegiati del Mediterraneo.